MANDATO FRIENDS 2018

Che cos’è il mandato friends?
Durante la mattinata dell’11 novembre, presso la parrocchia di Bovolone, si è svolto il mandato Friends. I ragazzi di terza media sono stati affidati agli animatori del 2000 per accompagnarli in questo percorso. Personalmente è stata un’esperienza intensa, molto significativa, che ha fatto crescere in me un profondo senso di responsabilità. Maria Ludovica Poletti

Cos’è per te fare l’animatore?
Fare l’animatore significa dedicare del tempo e dare il tutto per tutto a dei ragazzi e a delle ragazze, con l’obiettivo di aiutarli durante il cammino della loro vita. Filippo Scapini

Che ricordo hai di quando eri animato?
Ho tanti ricordi di quando ero animato. Prima di tutto l’energia e la gioia che si vedeva nei nostri volti nello stare insieme a persone di cui ti potevi fidare sempre. È un’età in cui impari a fare gruppo a fidarti del prossimo e a dialogare con chi ti ama cioè Dio. Non tutto era sempre bello e sicuramente ci sono stati degli ostacoli da superare come tuttora, che la vita ti mette davanti perciò come guide c’erano i nostri animatori. L’età da animato dovrebbero passarla un po’ tutti perché si inizia a capire cosa vuol dire amare veramente. Sono molto contento del percorso che ho intrapreso e che proseguirò sicuramente e spero di essere una buona guida come lo erano stati i miei animatori. Matteo Coltro

Perché hai scelto di fare l’animatrice?
Ho scelto di fare l’animatrice perché avevo voglia di mettermi in gioco ed aiutare dei ragazzi più piccoli di me ad indagare su sé stessi e sulla loro fede mediante situazioni e dinamiche più o meno semplici, instaurando con loro un legame di fiducia ed amicizia. Sono sicura che quest’esperienza può essere utile anche a me stessa, in quanto, lo stare con i ragazzi mi sta insegnando tanto e mi fa provare emozioni mai provate prima. Lisa Spezzoni

Che animatore vorresti essere?
Io non vorrei essere un animatore fiscale né tanto meno un animatore perfetto, vorrei solo, nel mio piccolo pieno di difetti, poter essere un esempio per i ragazzi nel seguire il Cristo. Emanuele De Guidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.