GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

“Cari fratelli e sorelle, ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della misericordia. E’ un cammino che inizia con una conversione spirituale; e dobbiamo fare questo cammino. Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio. Sarà un Anno Santo della Misericordia. Lo vogliamo vivere alla luce della parola del Signore: “Siate misericordiosi come il Padre” (cfr Lc 6,36). E questo specialmente per i confessori! Tanta misericordia!

Questo Anno Santo inizierà nella prossima solennità dell’Immacolata Concezione e si concluderà il 20 novembre del 2016, Domenica di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo e volto vivo della misericordia del Padre.”
Queste le parole con cui il Santo Padre ha indetto, alla vigilia della quarta Domenica di Quaresima, l’Anno Santo straordinario a 50 anni dalla conclusione del concilio Vaticano II. Ma cosa significa Giubileo? Storicamente nasce dalla tradizione ebraica che promuoveva, ogni cinquant’anni, un anno di riposo per la terra, per preparare il terreno in vista delle nuove coltivazioni; veniva annunciato attraverso il suono di un corno di ariete, in ebraico “jobel”, da cui l’etimologia della parola Giubileo. Nella tradizione cristiana l’anno giubilare è l’anno di Cristo, venuto nel mondo per portare a compimento l’antico Giubileo; è l’Anno Santo, destinato a promuovere la Santità; è un anno volto alla gioia. Questo 2016 vuole essere un anno durante il quale la preghiera della Chiesa Universale, l’essere comunità in Cristo, il diventare umili testimoni della Parola avvicinino ogni credente alla Misericordia del Padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.