I nostri Sacerdoti e Suore

Don Cristiano Tezza

È nato il 20 marzo 1972 ed è originario della parrocchia di Quinto. Dopo il diploma di ragioneria e alcuni anni di lavoro in banca, è entrato in Casa San Giovanni Battista nell’autunno 2000. Il 23 aprile 2006 è stato ordinato diacono e il 19 maggio 2007 presbitero. Svolge il primo anno di ministero come Vicario parrocchiale presso Isola della Scala. Dal 2008 ha svolto il suo ministero presso il Seminario minore, prima come Direttore Spirituale della comunità giovani e dal 2017 come Pro Rettore ed Vice Rettore della comunità giovani. Nel settembre 2018 viene nominato parroco moderatore della nostra parrocchia.



Don Marco Turri

Originario della parrocchia di Lugagnano. Entra in seminario a 23 anni e nel 2012 viene ordinato sacerdote. Inizia il suo ministero nelle parrocchie di Caprino, Lubiara; Pazzon e Pesina dove si è occupato anche della pastorale giovanile vicariale. Nel settembre 2018 viene nominato parroco della nostra parrocchia.



Don Fabio Parato

È nato il 14 settembre 1986. È  stato ordinato sacerdote il 27 maggio 2017. Nel settembre 2017 è nominato curato della nostra parrocchia.



Don Elio Tomanin

IMG-20160521-WA0006

È nato a Menà di Castagnaro nel 1938. Divenuto sacerdote il 29 giugno del 1963, ha vissuto i primi dieci anni di ministero da curato, dapprima a Isola Rizza e poi a Nogara, per poi trascorrere un anno a Londra. Si è quindi recato in Kenya, dove è stato missionario diocesano per dodici anni. Tornato in Italia, gli è stata affidata per nove anni la parrocchia di Albisano e Marciaga, sul Lago di Garda. Infine, l’incarico più lungo come parroco a Salizzole, per diciassette anni. Dal 2013 è a Bovolone come collaboratore parrocchiale dove si occupa degli anziani e della comunione agli ammalati.



Suor Marta

È originaria dall’isola di Flores (Indonesia) e da quindici anni è qui in Italia.  I primi due anni ha vissuto a Santa Maria delle Mole (RM), per il suo cammino del noviziato, e dopo la prima professione ha avuto il mandato in questa comunità di Bovolone per due anni. Per il motivo della sua formazione è ritornata a Roma per quattro anni e  nel giorno 5 luglio del 2009 ha pronunciato il suo ”SI” per sempre a Colui che l’ha chiamata a seguirlo. Da settembre 2009 fino alla fine di ottobre 2017 ha svolto la sua missione in comunità del Santo Volto (TO).



Suor Alberta

È originaria dalla provincia di Padova. La sua vocazione si risveglia nell’età dell’adolescenza. Tutto inizia dalla partecipazione di tre incontri serali in parrocchia con l’assistente diocesano Don Alfredo Contran e il gruppo adolescenti. Un giorno si presentò al suo Parroco dicendogli: “ Sono arrivata ad un bivio, ora non so se farmi suora o sposarmi come tante mie amiche.”  Lui le disse: “Prega il Santo Rosario ogni giorno e poi ritorna da me ogni mese!”  Dopo un po’ di tempo ha scelto liberamente di entrare nella Congregazione delle Religiose del Santo Volto vivendo la donazione a Dio, alla Chiesa e al mondo, come infermiera missionaria e animatrice tra i poveri del Brasile. Resta anche ora a disposizione del Signore e ripete ogni giorno il suo: “Eccomi” come risposta al Santo Volto del Signore Gesù.



Suor Marcolina

È qui a Bovolone dal 2008 e vive il servizio ai poveri nella carità con gioia. Nel 2017 loda il Signore per i 60 anni di professione religiosa. Ha avuto la fortuna di aver incontrato la Madre Beata Maria Pia vivendo con lei per tre anni. Continua a dare la sua vita al servizio del Signore e a far crescere il carismo dell’Istituto.


Suor Teresia

È originaria dell’Indonesia (isola di Flores). La sua famiglia è composta di cinque figli. Suo padre era un catechista, ora i suoi genitori sono in cielo. Attratta dal Santo Volto di Gesù, dopo la scuola superiore, nel 1993, ha deciso di entrare tra le Religiose del Santo Volto. Nell’anno 1995, è venuta in Italia (Roma) insieme al gruppo delle sue compagne per continuare la formazione religiosa. Dopo la prima professione (1998), la Madre Generale l’ha mandata in Indonesia per servire e  vivere la mia consacrazione tra la sua gente. Cinque anni dopo, è ritornata in Italia (Roma).  Nell’anno 2004 ha pronunciato il  “SI” definitivo al Signore, offrendo il suo servizio in varie comunità.