San Domenico Savio

Patrono di: Pueri cantores, Chierichetti, Gestanti

Domenico è nato il 2 aprile 1842 a Riva presso Chieri in provincia di Torino, è il secondo di dieci figli. Papà Carlo e mamma Brigita crescono Domenico donandogli amore e trasmettendogli la fede.

Domenico è un ragazzo piccolo, per questo motivo è soprannominato Minot. Ancora bambino Domenico decide di vivere la vita da vero cristiano: donando amore e carità verso il prossimo, senza esclusioni. Ogni giorno partecipa alla santa Messa, e prega sempre per le persone a lui vicine. 

Il 2 ottobre 1854 accompagnato dal padre, Domenico incontra Don Bosco, il grande sacerdote della gioventù, il quale subito “vede in quel ragazzo un animo secondo lo spirito del Signore e ne rimase  colpito. Dopo questo incontro Domenico entra nell’oratorio di don  Bosco, a Valdocco nella periferia di Torino. Da quel momento don a Bosco accompagna a Domenico nel cammino della sua vita e della sua fede. Domenico, voleva farsi santo ripeteva spesso: “La morte, ma non peccati” e quando un compagno cadeva nel peccato, Domenico si preoccupava di aiutare e pregare per lui perché potesse ritrovare la retta via. Nel 1856 insieme ad alcuni giovani dell’oratorio, Domenico fonda la “Compagnia dell’Immacolata”, piccolo gruppo che ha l’obiettivo di promuovere la preghiera e la devozione a Maria Santissima, Domenico insieme ai compagni si impegna anche ad aiutare e sostenere i compagni nello studio e nel rimanere lontani dal peccato.

Il 9 marzo 1857, a soli 15 anni Domenico Savio con gli occhi fissi in una dolce visione, esclamò: «Che bella cosa io vedo mai!», e subito dopo chiuse la sua breve esistenza a Mondonio.

La fama della sua santità ricca di miracoli e di piccoli gesti d’amore, richiamò l’attenzione della Chiesa. Da essa venne proclamato Beato il 5 marzo 1950, Anno Santo; e, quattro anni dopo, nell’Anno Mariano,  il 12 giugno 1954, venne proclamato santo. La sua memoria liturgica viene celebrata il 9 marzo, e per la congregazione salesiana, viene festeggiato il 6 maggio.

Preghiera a San Domenico Savio
O San Domenico Savio, che  alla scuola di Don Bosco sei diventato un mirabile esempio di santità giovanile, guidami ad amare il Signore Gesù con il tuo fervore, la Vergine e Madre Maria con la tua virtù, il Papa e la Chiesa con la tua fede; e aiutami nel proposito di farmi santo, di realizzare il progetto di Dio su di me e di giungere all’appuntamento con te, in Paradiso!
Amen!

Clicca qui per aver informazioni sul pellegrinaggio giovani a Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *